» Santarosa Santorre Annibale De Rossi di Pomarolo  
Savigliano, 1783 Sfacteria (Grecia, 1825
 

Conte di Pomarolo, signore di Santarosa. Spirito romantico, vagheggiò un Regno d’Italia sotto la corona costituzionale di Savoia e nel 1820, dopo lo scoppio della rivoluzione di Napoli, scrisse un opera intitolata Delle speranze degl’Italiani. Sconfitto il moto piemontese del marzo 1821, fu costretto all’esilio. Il 5 novembre 1824, con Giacinto Provana di Collegno, partì per la Grecia e l'8 maggio 1825 cadde ucciso in un piccolo scontro nell'isola di Sfacteria. Il suo corpo non fu ritrovato, ma sul posto gli eresse poi un monumento l’amico Victor Cousin, il quale ne esaltò la figura nei suoi scritti.