» Cironi Pietro  
Prato, 1819 ivi, 1862
 

Patriota. Brillante pubblicista, prese parte alla vita politica toscana dal 1846 al 1849 e combatté come volontario allo Stelvio (1848). Esule nel 1850, divenne mazziniano convinto; nel 1860 contribuì molto all'annessione della Toscana. È uno dei primi scrittori socialisti italiani; importante per la storia del mazzinianesimo è il suo Diario in 14 volumi e in gran parte inedito, di cui è stata pubblicata integralmente solo la parte relativa agli avvenimenti del 1859 (pubblicato nella «Rassegna Storica Toscana» nel 1959).