» Castelli Michelangelo  
Racconigi, 1808 Recco, 1875
 

Giovane mazziniano, si avvicinò poi a Cesare Balbo e a Cavour, al quale rimase sempre legato. Nel 1846 diede conto della sua elaborazione politica in un opuscolo pubblicato a Parigi con il titolo Del partito moderato in Italia. Fondò il giornale «Il Risorgimento» e fu eletto deputato al Parlamento subalpino. Dopo la sconfitta di Novara, sostenne il governo d’Azeglio e mediò tra lui e Cavour. Si adoperò a favore del “connubio” e appoggiò il nuovo governo presieduto da Cavour al quale prese parte Urbano Rattazzi. Senatore nel 1860, fu primo segretario del Gran Magistero dell’Ordine mauriziano.