» Felice Carlo  
Torino, 1765 ivi, 1831
 

Duca del Genovese poi Re di Sardegna. Undicesimo figlio di Vittorio Amedeo III. Resse la Sardegna, come viceré, dal 1799 al 1821, ma dal 1816 visse nel continente, e in particolare nella piccola corte di Modena, dove le sue idee reazionarie ne fecero un sostenitore del nipote Francesco IV. Scoppiata nel 1821 la rivoluzione in Piemonte, l'abdicazione del fratello Vittorio Emanuele I lo costrinse, suo malgrado, a salire sul trono di Sardegna (13 marzo). Da Modena, dove si trovava, Carlo Felice impose subito al reggente Carlo Alberto, che aveva concesso la Costituzione, di ritirarsi a Novara e invocò l'intervento austriaco.