» Cairoli Benedetto  
Pavia, 1825 Capodimonte (Napoli), 1889
 

Patriota e uomo politico italiano. Figlio primogenito di Carlo e di Adelaide Bono. Neoguelfo e poi mazziniano, nel 1854 conobbe Garibaldi. Combatté al suo seguito nel 1859 e nell'impresa dei Mille. Eletto deputato nel 1861, si schierò con la Sinistra e, dopo Aspromonte, si riavvicinò al Mazzini. Fu volontario nella guerra del 1866. Salita la Sinistra al potere (1876), appoggiò alla Camera, poi combatté, Agostino Depretis. Gli successe il 28 marzo 1878, dando vita ad un ministero orientato in senso nettamente democratico. Ferito dall’anarchico Passannante mentre accompagnava per Napoli il re Umberto I (1878), fu nuovamente presidente del Consiglio e ministro degli Esteri (1879-1881).