» Cialdini Enrico  
(Castelvetro di Modena, 1811 Livorno, 1892)
 

Generale, uomo politico e diplomatico italiano. Rivoluzionario nel 1831 e nel 1848, in Francia e in Italia, dopo la guerra entrò nell’esercito sardo.

Nel 1855 comandò una delle brigate inviate in Crimea. Nel 1859 organizzò con Garibaldi i Cacciatori delle Alpi. Partecipò, l’anno successivo, all’invasione delle Marche e dell’Umbria e nel 1860 all’assedio di Gaeta.

Alla fine del 1861, Cialdini venne incaricato di reggere le province dell’ex-Regno di Napoli, come plenipotenziario civile e militare del re e di reprimere il fenomeno del brigantaggio.

Senatore nel 1864, fu nominato ambasciatore straordinario a Madrid nel 1870, e a Parigi nel 1876.