» Angeloni Luigi  
(Frosinone, 1759 Londra, 1842)
 

Patriota e scrittore politico. Tribuno nella Repubblica romana del 1798, riparò l'anno dopo in Francia, dove s'affiliò ai filadelfi. Amico di Filippo Buonarroti, Luigi Angeloni, almeno fino al 1821, ebbe un ruolo di rilievo nell’organizzazione del movimento settario.

Tra gli esuli italiani a Parigi costituì gli “ad elfi”, ai quali affiliò Federico Confalonieri; nel 1819-20 prese invano contatto con gli ambienti settarî vicini a Carlo Alberto.

Scoperto e espulso dalla Francia (1823), riparò a Londra, dove pubblicò Della forza nelle cose politiche (1826), un’opera destinata ad esercitare una certa influenza nel movimento rivoluzionario italiano degli anni Trenta. 

I suoi scritti politici principali (Sopra l'ordinamento che aver dovrebbono i governi d'Italia, 1814; Dell'Italia uscente il settembre del 1818, 1818), teorizzano una soluzione federale del problema dell'indipendenza italiana.